خرید vpn خرید کریو خرید کریو دانلود فیلم خارجی دانلود آهنگ ایرانی دانلود فیلم خرید vpn دانلود فیلم خرید vpn خرید vpn خرید کریو Google
Microimprese rurali in Senegal
05
Mar
2018

Microimprese rurali in Senegal

Il progetto PAISIM - Programma di Appoggio all'Impresa Sociale e all'Iniziativa Migrante – entra nel pieno del suo primo anno di lavoro. Il progetto, cofinanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, coinvolge diversi partner in Italia e Senegal: le ONG italiane CISV, RE.TE, l’associazione della diaspora SUNUGAL, le organizzazioni contadine Asescaw e Fapal, organizzazioni e attori istituzionali come Etimos FoundationCreditoSudCISAO, Comune di Milano e Città di Torino. L’obiettivo del progetto PAISIM è quello di supportare la microimprenditoria rurale, dando la priorità ai giovani, alle donne e alle iniziative sostenibili e “verdi” e valorizzando il contributo della diaspora allo sviluppo del proprio paese di origine.

Se in Italia è ancora in corso la selezione delle 10 Imprese di Iniziativa Migrante avviate o pensate da migranti senegalesi, in Senegal si è da poco conclusa la selezione delle 210 micro-imprese rurali che beneficeranno del sostegno del progetto, settanta per ogni regione di intervento (Saint Louis, Louga e Thiès). 

IPSIA e Sunugal hanno gestito una prima fase di sensibilizzazione e informazione delle comunità coinvolte attraverso la presentazione delle attività e l’apertura di un bando pubblico nei comuni della regione di Thiès. Le micro-imprese rurali interessate hanno ritirato e poi compilato una scheda presentando l’attuale situazione della propria attività e descrivendo il proprio progetto di impresa.

Un comitato indipendente, composto da rappresentanti delle autorità locali, ha eseguito una prima selezione delle micro-imprese basata su schede anonime e su criteri stabiliti: il profilo dell’impresa, la sua organizzazione e la sua gestione, il suo profilo sociale e ambientale, la percentuale di giovani e di donne coinvolti, la fattibilità economica e finanziaria.

Durante il mese di febbraio lo staff di IPSIA e Sunugal ha visitato nella regione di Thiès più di 100 micro-imprese rurali raccogliendo storie e informazioni di produttori attivi nel settore agricolo, nella trasformazione dei cereali, della frutta, nell’allevamento e impegnati a sostegno delle loro comunità, dei veri imprenditori sociali che forse non sanno ancora di esserlo. Compito del progetto sarà di accompagnare 210 di queste microimprese nella realizzazione di un’attività economicamente sostenibile, rispettosa dell’ambiente e che generi impatto sociale.

Questo sito utilizza cookies necessari per la navigazione, nonché cookies anche di terze parti per finalità analitiche e di controllo della performance. Per l'informativa privacy e le modalità per gestire i cookies: CLICCA QUI.

Ultime notizie

Venerdì 30 aprile ore 18

Venerdì 30 aprile ore 18

Venerdì 30 aprile, abbiamo organizzato un evento online per raccontare la Somalia di oggi: le sue enormi sfide e i suoi problemi irrisolti, ma soprattutto la sua voglia di farcela...

Nuovi beneficiari per le borse di studio!

Nuovi beneficiari per le borse di studio!

Nonostante tutte le difficoltà del periodo, è attivo un nuovo biennio di attività per sostenere i beneficiari nei primi due anni della scuola superiore, per molti l'ostacolo maggiore del mondo...

Fra cosmesi e trasformazione alimentare

Fra cosmesi e trasformazione alimentare

Proseguiamo il percorso di conoscenza del progetto Coltivare il futuro in Kenya e del nostro partner locale raccontando di una seconda filiera sostenuta dall’iniziativa in corso, quella dell’Aloe secundiflora, 

Il pesce, la canna...e il peschereccio

Il pesce, la canna...e il peschereccio

“Quando i missionari giunsero, gli africani avevano la terra e i missionari la Bibbia. Essi ci dissero di pregare a occhi chiusi. Quando li aprimmo, loro avevano la terra e...

Migrazioni

Emergenza Bosnia - I nuovi interventi per i migranti di Lipa

Emergenza Bosnia - I nuovi interventi per i migranti di Lipa

Un intervento decisivo e un ottimo passo in avanti, che permetterà ai richiedenti asilo di affrontare un po’ meglio il gelo dell’inverno

BALKAN ROUTE: BOSNIA ERZEGOVINA, A UN PASSO DALLA CATASTROFE UMANITARIA

BALKAN ROUTE: BOSNIA ERZEGOVINA, A UN PASSO DALLA CATASTROFE UMANITARIA

In questo momento la situazione delle persone a Lipa è prioritaria e IPSIA ha deciso di prolungare e rilanciare la campagna di raccolta fondi

You will see…

You will see…

Dal blog di Silvia Maraone, un racconto di un viaggio davanti all’ennesimo bicchiere di tè bollente, di uno tra i troppi minori non accompagnati che da anni attraversano le frontiere della...

Donazione di Papa Francesco per i migranti in Bosnia Erzegovina

Donazione di Papa Francesco per i migranti in Bosnia Erzegovina

In occasione della giornata mondiale del migrante e del rifugiato Papa Francesco ha deciso di inviare un segno concreto di sostegno ai migranti