خرید vpn خرید کریو خرید کریو دانلود فیلم خارجی دانلود آهنگ ایرانی دانلود فیلم خرید vpn دانلود فیلم خرید vpn خرید vpn خرید کریو Google
Scambio Operatori Sanitari in Somaliland
30
Dic
2020

Scambio Operatori Sanitari in Somaliland

Una missione dei medici della diaspora somala di AMEB per costruire nuove collaborazioni con i colleghi e le istituzioni locali

Si sta svolgendo in Somaliland una missione di scambio fra medici e operatori sanitari locali e della diaspora somala, organizzata dall’associazione AMEB Italia. La missione si inserisce nel progetto SOS - Scambio Operatori Sanitari, che l’associazione della diaspora sta realizzando in collaborazione con IPSIA e GRT, con l’obiettivo di  favorire il rafforzamento di partenariati strategici di sviluppo fra Italia e Somalia attraverso la valorizzazione della diaspora, consolidando nello specifico le reti di scambio transnazionali fra medici e operatori sociali somali e italiani nell’ambito del diritto alla salute. Il progetto è stato selezionato e finanziato da OIM all’interno del Bando AMICO Grant 2019, un programma che da anni sostiene le iniziative di cosviluppo delle associazioni di migranti in Italia.

E proprio dal contesto del cosviluppo nasce questa iniziativa, che prosegue la pluriennale collaborazione di IPSIA e AMEB, avviata nel progetto Reti genitori interculturali, progetto di integrazione realizzato nel quartiere di Bruzzano a Milano, e successivamente nell’iniziativa Un taglio alla diversità, per l’inclusione lavorativa di soggetti svantaggiati in Somaliland attraverso l’avvio di un piccolo laboratorio di sartoria. AMEB ha da sempre supportato la possibilità di cure per patologie infantili non curabili in Somalia, attraverso il supporto legale e logistico alle famiglie, la raccolta di fondi, la cura dei contatti con l’ospedale Niguarda di Milano.

Da questa esperienza è nata l’idea del progetto SOS: mettere a frutto le competenze dei medici somali della diaspora, e le loro relazioni istituzionali nei paesi di emigrazione, per migliorare la situazione della sanità somala in patria. Il progetto vuole per questo avviare una piattaforma pilota online che sia uno strumento di scambio fra medici e istituzioni sanitarie, e che dia spazio alle ricerche e pubblicazioni dei medici somali sulla situazione sanitaria del paese.

In questa prima missione AMEB ha coinvolti i dottori Abib e Farah, specializzati rispettivamente in medicina tropicale e pediatria. Insieme a Edna Abdirahman, presidente di AMEB, i medici stanno svolgendo incontri e sessioni formative in diverse realtà del Somaliland: gli ospedali di Borama, Burco e Gabiley, e l’ADAL University. Il progetto prevede anche una missione in Italia di personale sanitario somalo, che sarà realizzata in primavera, compatibilmente con la situazione della pandemia nel nostro paese.

 

Questo sito utilizza cookies necessari per la navigazione, nonché cookies anche di terze parti per finalità analitiche e di controllo della performance. Per l'informativa privacy e le modalità per gestire i cookies: CLICCA QUI.

Ultime notizie

Li vedi camminare, sempre

Li vedi camminare, sempre

E’ un popolo in cammino. Il 20 giugno è la giornata mondiale del rifugiato, celebriamo il vuoto esponenziale di una cultura abituata sempre di più a dividere, anziché unire. Un...

Giocando si impara, in compagnia di educatrici e volontarie!!

Giocando si impara, in compagnia di educatrici e volontarie!!

Chi l’ha detto che si impara solo sui libri di scuola, nella propria stanzetta?

Una Guerra Infinita

Una Guerra Infinita

Dopo 70 anni dall’inizio del conflitto arabo-palestinese/israeliano a maggio l’ennesima guerra su Gaza

Notizie dai CEF

Notizie dai CEF

Notizie, attività e aggiornamenti dalle attività che IPSIA svolge e realizza all'interno dei Centri Educativi Fuoriclasse di Musucco, alla periferia di Milano, in collaborazione con Save The Children e le...

Migrazioni

Li vedi camminare, sempre

Li vedi camminare, sempre

E’ un popolo in cammino. Il 20 giugno è la giornata mondiale del rifugiato, celebriamo il vuoto esponenziale di una cultura abituata sempre di più a dividere, anziché unire. Un...

Chiara e Silvia

Chiara e Silvia

A Lipa assistiamo quotidianamente alle conseguenze dei numerosissimi push-back, evidente è il trauma del non comprendere perché sono stati fatto oggetto di una tale violenza senza motivazioni

Emergenza Bosnia - I nuovi interventi per i migranti di Lipa

Emergenza Bosnia - I nuovi interventi per i migranti di Lipa

Un intervento decisivo e un ottimo passo in avanti, che permetterà ai richiedenti asilo di affrontare un po’ meglio il gelo dell’inverno

BALKAN ROUTE: BOSNIA ERZEGOVINA, A UN PASSO DALLA CATASTROFE UMANITARIA

BALKAN ROUTE: BOSNIA ERZEGOVINA, A UN PASSO DALLA CATASTROFE UMANITARIA

In questo momento la situazione delle persone a Lipa è prioritaria e IPSIA ha deciso di prolungare e rilanciare la campagna di raccolta fondi