خرید vpn خرید کریو خرید کریو دانلود فیلم خارجی دانلود آهنگ ایرانی دانلود فیلم خرید vpn دانلود فیلم خرید vpn خرید vpn خرید کریو Google
Il libro bianco dell’impresa sociale in Senegal
09
Dic
2020

Il libro bianco dell’impresa sociale in Senegal

A fine settembre si è concluso il percorso triennale del progetto PAISIM, il Programma di appoggio all’impresa sociale e all’iniziativa migrante cofinanziato dalla Cooperazione Italiana che ha visto IPSIA collaborare con un’ampia rete di partner italiani e senegalesi, coordinando in particolare le azioni nella regione di Thiès e le componenti di lavoro che coinvolgevano i migranti, in collaborazione l’associazione Sunugal e il Comune di Milano.

In questi tre anni sono state complessivamente supportate 210 microimprese rurali e 10 imprese specificamente avviate da migranti, attraverso azioni formative, di fornitura di attrezzature, accompagnamento all’accesso al credito e alla redazione di business plan. Una componente in crescita è quella delle imprese “verdi”, con una specifica attenzione alla tematica ambientale, impegnate nei settori dell’agroecologia e dell’economia circolare.

Più in generale la visione promossa dal progetto è stata quella di sostenere forme di impresa sociale, con un forte radicamento nella propria comunità e nel proprio territorio. Una imprenditorialità sociale che, nel contesto rurale dove il programma si è sviluppato, assume principalmente la forma dell’agricoltura familiare e dei gruppi di donne che gestiscono le filiere di trasformazione alimentare: realtà imprenditoriali che sono insieme forme di mutuo aiuto economico e socialità diffusa.

Questa ricchezza di esperienze è stata raccolta in un Libro bianco sull’impresa sociale in Senegal, che a partire dalla pluriennale esperienza di Cisv nel contesto senegalese raccoglie anche i frutti del programma PAISIM, fino allo spin off dell’impresa CAPER Sas, il cui core business è proprio il sostegno alle piccole e medie imprese rurali. Presentato in Italia e Senegal negli ultimi mesi, il documento vuole anche orientare le future scelte politiche del Senegal in tema di economia solidale, verso un pieno riconoscimento delle esperienze di imprenditorialità sociale avviate nel paese.

Questo sito utilizza cookies necessari per la navigazione, nonché cookies anche di terze parti per finalità analitiche e di controllo della performance. Per l'informativa privacy e le modalità per gestire i cookies: CLICCA QUI.

Ultime notizie

"Chiusi dentro” - Giovedì 30 maggio alle Acli Milanesi

"Chiusi dentro” - Giovedì 30 maggio alle Acli Milanesi

Chiusi Dentro racconta la vita e la storia di queste realtà di questi campi in un dossier curato alla rete RiVolti ai Balcani,

Dal chicco alla tazzina

Dal chicco alla tazzina

Vi siete mai chiesti come il semplice chicco di caffè si trasforma nella bevanda che gustate ogni mattina? I chicchi attraverso la tostatura si trasformano nel caffè aromatico e corposo...

Di primavera, di viaggi e di Balcani

Di primavera, di viaggi e di Balcani

Sembra che qui in Bosnia ci siamo finalmente lasciati alle spalle il freddo inverno. Non si può esserne del tutto certi, dato che il meteo cambia ogni settimana, e si...

Un caffè più dolce

Un caffè più dolce

Hai mai pensato che le api potrebbero influenzare positivamente la qualità del caffè? A prima vista, potrebbe sembrare sorprendente collegare le api a un caffè di alta qualità

Migrazioni

Trieste è bella di notte - Milano 23 maggio ore 19.00

Trieste è bella di notte - Milano 23 maggio ore 19.00

IPSIA insieme a Caritas Ambrosiana e Farsi Prossimo, in collaborazione con Naga e Zalab, è lieta di invitarvi alla proiezione del film "Trieste è bella di notte"

Benvenuto marzo

Benvenuto marzo

Dopo aver affrontato il freddo inverno bosniaco, ci stiamo avvicinando alla primavera: la neve poco alla volta si scioglie, compaiono i primi fiorellini, le giornate si allungano e il cielo...

TRC Borici a Bihac: da ex studentato a campo di accoglienza per i migranti

TRC Borici a Bihac: da ex studentato a campo di accoglienza per i migranti

Attualmente in Bosnia sono attivi quattro campi per l’accoglienza dei migranti in transito lungo la rotta balcanica due a Sarajevo e due a Bihac

Il TRC di Lipa a un anno dalla nuova apertura

Il TRC di Lipa a un anno dalla nuova apertura

Da più di 5 mesi Anita, Irene, Fatima e Daniele (volontari in Servizio Civile in Bosnia Erzegovina) hanno iniziato il loro servizio al TRC di Lipa, una loro testimonianza