خرید vpn خرید کریو خرید کریو دانلود فیلم خارجی دانلود آهنگ ایرانی دانلود فیلم خرید vpn دانلود فیلم خرید vpn خرید vpn خرید کریو Google
Terza edizione della Fiera delle ONG a Scutari
19
Set
2014

Terza edizione della Fiera delle ONG a Scutari

Nella giornata di martedì, 24 Giugno 2014, si è svolta la Terza edizione della Fiera delle associazioni ed Organizzazioni non governative attive a Scutari (Panairi i OJF.ve, Edicioni III) promossa/realizzata dal Comune di Scutari, IPSIA, Il Consolato Onorario d'Italia a Scutari, TEULEDA, e il "Comitato Direttivo della Piattaforma Albania Domani" in collaborazione con le altre ONG, partner del distretto di Scutari. La Fiera, nata con l’intento di favorire il dialogo tra i diversi attori sociali, di promuovere lo scambio di buone pratiche e il confronto all’interno di chi opera nel Terzo Settore, vuole incoraggiare lo sviluppo della cittadinanza attiva e la creazioni di reti di collaborazione. La giornata è stata scandita da tre momenti principali, sfruttando anche la possibilità di svolgere le attività previste su più sedi.

La Fiera ha avuto avvio alle ore 9.30 con una conferenza ospitata nelle sale del Consiglio Comunale del Comune di Scutari. In tale momento si è affrontato il tema del ruolo delle organizzazioni non governative all’interno della società civile di Scutari, sottolineando quanto sia necessaria ed auspicabile una collaborazione tra autorità comunali e regionali e le associazioni che già operano a livello locale. Dalla presentazione di alcuni progetti di promozione sociale già avviati e dalla volontà di dare forza ad una piattaforma che riunisca le associazioni che hanno preso parte alla Fiera, è emersa l’importanza che queste ultime assumono nello sviluppo di imprese sociali, sia dal punto di vista della sensibilizzazione della società civile, sia da quello più tecnico della realizzazione di progetti di pubblica utilità. Da ciò, si evince la necessità di intraprendere un percorso congiunto tra istituzioni e pubbliche e organizzazioni non governative, al fine di rafforzare sempre più i rapporti di partenariato e di consolidare la rete e le buone pratiche già messe in atto. Conclusa la prima parte dei lavori, ovvero il dibattito formale sul rapporto che intercorre tra organizzazione non governative e nascita e sviluppo di imprese sociali, le attività si sono spostate presso i locali del Consolato d'Italia a Scutari, in Rruga Don Bosko.

Grazie alla disponibilità e accoglienza del Console onorario Vito Stigliani, nei giardini del consolato è stato possibile svolgere il seguito delle attività in programma, ovvero una tavola rotonda in cui affrontare l’apporto che le organizzazioni non governative possono fornire all’interno della pianificazione strategica, del Comune di Scutari scrivendo insieme il Piano di Progettazione Europea 2020 del Comune. Analizzando il contesto albanese da un’ottica europea, si è voluta sottolineare la necessità di intraprendere azioni che guardino alle linee guida dei piani di azione europei quali linee da seguire per lo sviluppo di piani locali. Sono emerse varie proposte, tra cui la creazione di gruppi di discussione ricalcati sui settori di intervento dell’Unione Europea, e la somministrazione di un questionario volto a sondare quali siano le aree che necessitano di maggiori provvedimenti. Le azioni e le opzioni vagliate rientrano all’interno di un programma di lungo periodo di cui è già stata fissata un’agenda, in un’ottica puntuale e precisa di sviluppo di strategie concrete. La partecipazione delle diverse associazioni è stata viva e ha dato vita ad un dibattito molto interessante da cui trarre spunti per riflessioni ed azioni future. Fautori del bisogno di creare più tavoli di condivisione e confronto, si è deciso di istituire un forum del Terzo settore, forum in cui anche le rappresentanze del Comune prenderanno parte attivamente, sostenendone e promuovendone le attività.

Terminata la fase di dibattito, si è aperto il momento più informale della Fiera, ovvero la partecipazione di tutte le organizzazioni non governative aderenti all’evento ad esporre le proprie attività, i propri prodotti e le proprie idee. Sulla pedonale di fronte al Comune, erano stati allestititi stand nei quali le varie Ong potessero dare visibilità al proprio operato, incentivando tanto la conoscenza reciproca quanto la curiosità dei passanti. Oltre ad essere un momento di condivisione per gli addetti ai lavori, la Fiera è infatti pensata anche per aprirsi ed informare tutti coloro che non svolgono attività di volontariato o di promozione sociale. Nel pomeriggio si è quindi assistito a momenti più ludici ed interattivi, momenti in cui si è dato spazio all’animazione di bambini, alla libera creatività ed espressività dei partecipanti e dei passanti incuriositi, alla conoscenza reciproca dei diversi attori della società civile di Scutari. La presenza e la risposta delle organizzazioni è stata molto buona, rendendo gli organizzatori soddisfatti del risultato raggiunto, e proiettandoli già verso la quarta edizione, al fine di perpetrare una buona prassi e di rafforzare i legami e la capacità di lavorare in rete di tutti coloro che hanno preso parte a questa giornata di scambio e conoscenza.

Per la realizzazione di questa giornata si ringraziano le tutte associazioni e gli Enti istituzionali, oltre che per la disponibilità mostrata e per l’aver concesso l’utilizzo dei propri locali, per aver creduto all’importanza della creazione di una cittadinanza attiva e aver sostenuto l’operato di che crede nella collaborazione e cooperazione.

Questo sito utilizza cookies necessari per la navigazione, nonché cookies anche di terze parti per finalità analitiche e di controllo della performance. Per l'informativa privacy e le modalità per gestire i cookies: CLICCA QUI.

Ultime notizie

Somar

Somar

Venerdì 30 luglio alle 18 si terrà la presentazione ufficiale della piattaforma web Somali Medical Archive

Prima puntata: Bihac, luglio 2021

Prima puntata: Bihac, luglio 2021

Con questo primo testo inauguriamo una rubrica dedicata allo sguardo dei nostri volontari in Servizio Civile. Partiamo con Bianca, Cecilia, Rossana e Tommaso in servizio a Bihac, Bosnia Erzegovina

Online il bilancio sociale 2020 di IPSIA

Online il bilancio sociale 2020 di IPSIA

Un anno che ha segnato e segnerà per sempre la nostra vita e la nostra memoria, inevitabilmente negli anni a venire, il 2020 ci apparirà come uno spartiacque simbolico

Papa Francesco: nuova donazione per il campo rifugiati di Lipa in Bosnia Erzegovina

Papa Francesco: nuova donazione per il campo rifugiati di Lipa in Bosnia Erzegovina

1° luglio, alla presenza del nunzio apostolico in Bosnia Erzegovina è stata posata la prima pietra per due sale polifunzionali e cucine per famiglie e minori

Migrazioni

Papa Francesco: nuova donazione per il campo rifugiati di Lipa in Bosnia Erzegovina

Papa Francesco: nuova donazione per il campo rifugiati di Lipa in Bosnia Erzegovina

1° luglio, alla presenza del nunzio apostolico in Bosnia Erzegovina è stata posata la prima pietra per due sale polifunzionali e cucine per famiglie e minori

Le attività con i migranti in Bosnia Erzegovina: report 2018-2021

Le attività con i migranti in Bosnia Erzegovina: report 2018-2021

Un report per rendere conto pubblicamente del nostro impegno, della nostra attività insieme alle persone in cammino lungo la rotta balcanica

Li vedi camminare, sempre

Li vedi camminare, sempre

E’ un popolo in cammino. Il 20 giugno è la giornata mondiale del rifugiato, celebriamo il vuoto esponenziale di una cultura abituata sempre di più a dividere, anziché unire. Un...

Chiara e Silvia

Chiara e Silvia

A Lipa assistiamo quotidianamente alle conseguenze dei numerosissimi push-back, evidente è il trauma del non comprendere perché sono stati fatto oggetto di una tale violenza senza motivazioni