خرید vpn خرید کریو خرید کریو دانلود فیلم خارجی دانلود آهنگ ایرانی دانلود فیلم خرید vpn دانلود فیلم خرید vpn خرید vpn خرید کریو Google
A porte aperte...in sicurezza!
09
Dic
2020

A porte aperte...in sicurezza!

Il centro educativo Punto Luce di Piazza Capuana, nonostante le diverse e rigide restrizioni imposte a causa del contesto pandemico di questi mesi, ha potuto continuare a tenere aperte le sue porte a tutti i bambini/e, ragazzi/e  iscritti!

Per continuare a garantire a tutti i minori non solo il diritto alla salute, ma anche  quello all’istruzione, al gioco e al tempo libero, sono stati adottati tutti i protocolli necessari per garantire che tutte le attività (sia di studio che di laboratorio) potessero continuare a svolgersi in presenza nella massima sicurezza- non solo dei minori - ma anche degli operatori e dei volontari che hanno proseguito con costanza a supportare l’equipe di lavoro del centro!

Per agevolare la partecipazione alle attività di studio a coloro che sono a casa in isolamento fiduciario o in quarantena, grazie al supporto delle volontarie, organizziamo sessioni di studio on line parallele a quelle in presenza che permettano ai ragazzi/e di non perdere l’occasione di avere un supporto e di non sentirsi isolati anche e soprattutto a livello relazionale.

Ogni fascia d’età è, inoltre, impegnata in attività laboratoriali tematiche che mettono al centro l’esperienza, il saper fare ed il saper essere di tutti/e coloro che hanno voglia di mettersi in gioco! I temi  su cui siamo attualmente impegnate, anche con l’aiuto di esperti esterni sono:  l’educazione alimentare, l’arte circense, l’illustrazione, il pensiero critico/ la cittadinanza attiva attraverso lo strumento radiofonico, le competenze trasversali e quelle digitali.

Il bisogno che quotidianamente emerge dai bambini/e e ragazzi/e in questo particolare momento storico è quello di avere un luogo in cui poter continuare a coltivare relazioni significative e positive in carne ed ossa (sia con i pari che con adulti di riferimento), oltre a quello di poter continuare ad immaginarsi il proprio futuro e di farlo senza schermi di mezzo che, non solo stancano gli occhi e la testa, ma che troppo spesso impediscono anche  il sentire, il contatto con la parte emotiva.  Il nostro impegno di ogni giorno è proprio quello di garantire uno spazio in cui ci possa essere una risposta efficace a questi bisogni e desideri.

Ultime notizie

E' il nostro dovere

E' il nostro dovere

In un anno drammatico e destinato ad entrare nella storia a causa della pandemia, nei Balcani migliaia di persone provenienti dal Medio Oriente e dai paesi dell'Asia centrale tentano di arrivare...

L'onda lunga del clima

L'onda lunga del clima

Il cambiamento climatico è qualcosa di estremamente tangibile sulle coste senegalesi, per il progressivo avanzare dell’oceano, che strappa ogni anno strisce di terra alla spiaggia

BALKAN ROUTE: BOSNIA ERZEGOVINA, A UN PASSO DALLA CATASTROFE UMANITARIA

BALKAN ROUTE: BOSNIA ERZEGOVINA, A UN PASSO DALLA CATASTROFE UMANITARIA

In questo momento la situazione delle persone a Lipa è prioritaria e IPSIA ha deciso di prolungare e rilanciare la campagna di raccolta fondi

Scambio Operatori Sanitari in Somaliland

Scambio Operatori Sanitari in Somaliland

Si sta svolgendo in Somaliland una missione di scambio fra medici e operatori sanitari locali e della diaspora somala, organizzata dall’associazione AMEB Italia, nell'ambito del progetto SOS

Migrazioni

BALKAN ROUTE: BOSNIA ERZEGOVINA, A UN PASSO DALLA CATASTROFE UMANITARIA

BALKAN ROUTE: BOSNIA ERZEGOVINA, A UN PASSO DALLA CATASTROFE UMANITARIA

In questo momento la situazione delle persone a Lipa è prioritaria e IPSIA ha deciso di prolungare e rilanciare la campagna di raccolta fondi

You will see…

You will see…

Dal blog di Silvia Maraone, un racconto di un viaggio davanti all’ennesimo bicchiere di tè bollente, di uno tra i troppi minori non accompagnati che da anni attraversano le frontiere della...

Donazione di Papa Francesco per i migranti in Bosnia Erzegovina

Donazione di Papa Francesco per i migranti in Bosnia Erzegovina

In occasione della giornata mondiale del migrante e del rifugiato Papa Francesco ha deciso di inviare un segno concreto di sostegno ai migranti

Un fiume in piena

Un fiume in piena

Una riflessione di Silvia Maraone che dall’isolamento in Bosnia tra confini chiusi non solo ai migranti prova a raccontare quello che sta succedendo oggi sulla rotta balcanica